giovedì, novembre 16, 2006

SEMPRE PIU' GIOVANI GLI IMMIGRATI AFRICANI CHE VIAGGIANO VERSO L'EUROPA

Una notizia riportata dal giornale spagnolo HERALDO, afferma che si è abbassata l'età delle persone africane che tentano di entrare in Europa: alcuni hanno appena 12 anni e tentano la fortuna da soli. I motivi, spiega al giornalista un esperto, sono due: il primo è che questi adolescenti cercano di seguire i passi dei loro parenti più grandi. Il secondo, più "strategico" è che i più giovani, giunti in qualche modo in Europa, beneficiano delle leggi sui minori in vigore in Europa, che non comportano il reimpatrio immediato al paese d'origine.
Questi disperati, provenienti da Senegal, Mali, Guinea Bissau, affrontano spesso viaggi per il deserto che durano addirittura 5 mesi.
Durante questo tempo, i ragazzi si mantengono svolgendo piccoli lavori. Anche nei casi in cui delle tappe del viaggio vadano storte, racconta un ragazzino della Casamance, "si cerca immediatamente di riprendere il cammino interrotto e...guai a tornarsene a casa...la famiglia mi maledirebbe... non posso ritornare a mani vuote....meglio quindi non tornare!!"
Spesso però si è costretti a lunghi periodi di permanenza nelle cittadine portuali o di transito nord africane; questo a causa di intoppi, di tentativi falliti, di attesa del proprio turno o del passaporto falso etc...
In questa lunga attesa centinaia di giovani sopravvivono a stento, spesso senza più denaro per partire ma altrettanto per ritornare al proprio paese di origine.
Si calcola che in queste cittadine di transito e raccolta, in Mali, Algeria, Mauritania, Marocco e Niger, vivano circa 150000 africani, candidati, presto o tardi (e a volte mai) a raggiungere questo illusorio (ma loro non lo sanno ancora) Eldorado chiamata Europa...
A tutti voi, giovani e non...Buona fortuna...e che Dio vi assista.

2 Comments:

Blogger Eddy said...

Se non ci preoccupassimo dell'immigrato solo quando viene a romperci le uova nel paniere a casa nostra,ma ci preoccupassimo di prevenire ciò cercando di andare a ricercare nella sua terra i motivi che lo spingono ad emigrare e aiutarlo a risolverli...beh il più sarebbe fatto!

1:13 AM  
Blogger coordinatore said...

Sante Parole Eddy....sante Parole!!!!

11:22 PM  

Posta un commento

<< Home