martedì, ottobre 31, 2006


UN PENSIERO PROVOCATORIO...VERO o FALSO???

ecco un commento duro...discutibile...provocatorio...che ne dite??? Forse conviene tacere e ciascuno rifletta su quanto leggerà.

"L' (IM) PATTO del SILENZIO ( di F. Casimiro)

Quanto più si utilizza il silenzio come arma di cospirazione, sia essa cosciente (poò voler dire conveniente); sia per indifferenza... tanto più aumenterà la sofferenza del nostro popolo nella sua lotta quotidiana per la sopravvivenza.
Come dico sempre...la vita ha senso se, con noi ed al di là di noi, qualcun'altro può vivere.
Mi dicono che, nell'interesse del paese, si deve dar tregua...dar tempo a coloro che governano... perchè l'immagine della Guinea bissau non sia pregiudicata in relazione alla necessità vitale di aiuti esterni (stranieri!!!)
Mi dicono alcuni, che sbaglio nel dire ciò che dico ed in questa forma...quando il silenzio delle grandi istituzioni sociali, incluse quelle religiose, mostrano che nel paese c'è pace sociale...il che dimostrerebbe che il paese vive in una stabilità mai vista prima...a tutti i livelli.
In realtà, questi argomenti, servono solo ai politicanti per sostenere il tipo di governo di cui la Guinea è vittima.
In realtà è strano TUTTO QUESTO SILENZIO IN GUINEA BISSAU, quando miracoli non se ne vedono e la miseria continua a perseguitare il nostro popolo in tutti gli angoli deve esso fugge dagli atti di condanna che la sovranità di uomini diabolici ha provocato e provoca.
E' strano il silenzio delle istituzioni come la chiesa...sia essa Musulmana o Cattolica, per citare le 2 più importanti in Guinea.
Senza pretendere che le chiese si mettano a far politica, non possiamo non considerare queste come comunità di fedeli costituite da esseri umani, cittadini con diritti e doveri, uomini e donne che, indipendentemente dalla fede spirituale, vivono la realtà quotidiana del loro paese.
RESTANDO PASSIVI...in un silenzio cospirativo...che non denincia la FAME, gli ABUSI, le INGIUSTIZIE, le PERSECUZIONI DI ESSERI UMANI...molti di questi fedeli vivono nella NON attuazzione di uno dei capi saldi dei loro credo: AIUTARE GLI UOMINI A LIBERARSI DAL PECCATO!!!
Per me, il denunciare è positivo, nel senso che aiuta ad invertire positivamente situazioni reali conosciute da tutti, che nel silenzio e nella cospirazione continuano invece a pregiudicare molti dei nostri fratelli.
L'uomo, normalmente, riconosce il suo errore solo se qualcuno gli fà notare che lo sta commettendo....questo dovrebbe essere il compito delle chiese in Guinea Bissau, essendo esse istituzioni rispettate, e con influenze positive nella comunità nazionale e perciò capaci di educare....sensibilizzare.
Mi lascia costernato il fatto che le chiese abbiano smesso di fare esortazioni...di denunciare situazioni inammissibili, lasciando intendere che la Guinea si è trasformata in un "Paradiso"!(?)
Voglio che sia chiaro che questo testo è un voler manifestare la mia indignazione di fronte alla passività davanti a situazioni che, per una questione di fede, le chiese non dovrebbero lasciar passare come se di un "patto di silenzio" si trattasse.
Se così fosse ...si sappia che stà avendo un grande impatto negativo nella vita della nostra gente.
Se le chiese si chiuderanno nel silenzio...che potremo aspettarci dal nostro popolo?
CHE DIO CI ASCOLTI E PERDONI I NOSTRI PECCATI
Sia chiaro tutto il mio rispetto e considerazione per la chiesa Musulmana e Cattolica...ma se siamo figli di Dio fate qualcosa per aiutare il nostro popolo.
Questa indignazione deriva da una analisi della realtà, ma NON VUOLE PORRE IN CAUSA L'IMPORTANTE RUOLO CHE LE CHIESE HANNO ed l'IMPORTANTE LAVORO CHE ESSE SVOLGONO IN GUINEA BISSAU.
SPERO SI USI BUON SENSO NELL'INTERPRETARE IL TEMA LANCIATO."

Ed ora...a voi i commenti!!!

4 Comments:

Blogger coordinatore said...

Come mai, a riguardo nessuno si esprime????

12:27 PM  
Blogger Eddy said...

forse abbiamo preso alla lettera i primi 2 righi dell'articolo:
"Forse conviene tacere e ognuno rifletta su quanto leggerà"

12:32 PM  
Blogger Eddy said...

Credo che nn si possa che essere d'accordo con l autore di questo articolo...
la parola può ferire più della spada....ma il silenzio ferisce ancora di più

12:35 PM  
Anonymous Anonimo said...

CONDIVIDO LA DENUNCIA! VORREI FARE QUALCOSA, MA NON SO COSA FARE DI UTILE E CONCRETO! SE NON INCORAGGIARE CHI CERCA DI DENUNCIARE LA SITUAZIONECHE SEMBRA IRREVERSIBILE E CI LACIA IMPOTENTI.
FORSE MOLTO DIPENDE DA VECCHI PRINCIPI RELIGIOSI CHE AVREBBERO BISOGNO DI UN CORAGGIOSO AGGIORNAMENTO A COMINCIARE DAI LICEI OVE ANCORA SI PRESENTA GALILEO COME UN VISIONARIO MEZZO PAZZO SENZA NEPPURE TENTARE DI SPIEGARE IL PRINCIPIO DELLA SPERIMENTAZIONE E RIPETITIVITà DELLE LEGGI NATURALI. (PREGO, CHI PUò, DI VERIFICARE I TESTI DI FILOSOFIA ADOTTATI DAI LICEI DI BISSAU E POSSIBILMENTE SMENTIRMI!)
GRAZIE!!
GIOVANNI DA LEGNANO

12:30 AM  

Posta un commento

<< Home